fbpx

L’aggravarsi delle condizioni socio-economiche nel nostro paese e il perdurarsi di politiche disastrose di taglio alla spesa pubblica sanitaria producono come effetti il progressivo allontanamento dei soggetti più deboli e meno tutelati dai servizi di promozione del benessere e prevenzione del disagio.

Per richiedere una consulenza o una psicoterapia è sempre più difficile, se non impossibile, alla volte rivolgersi alle strutture del Servizio Sanitario Nazionale in quanto oberate da un carico di lavoro non più sostenibile e spesso rivolto alle situazioni di disagio più grave.

Senza nulla togliere al lavoro degli operatori del SSN e della sanità pubblica è un dato di fatto che di fronte all’impoverimento delle famiglie e dei servizi di salute pubblica una risposta è quella di aumentare l’offerta e contenere le tariffe dei professionisti  privati.

Per queste ragioni ho deciso di offrire la mia disponibilità per colloqui psicologici di consulenza e percorsi di psicoterapia individuale a costi sociali e ancorate ai minimi, se non in alcuni casi inferiori, ai compensi previsti dal tariffario regolamentato dall’ Ordine degli Psicologi.

Il Servizio di Consulenza e Psicoterapia a costi sociali è rivolto pertanto a persone in situazioni di svantaggio economico (inoccupati, disoccupati, precari) e con un reddito certificato con modulo ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore o uguale a 15000€.

Il primo colloquio per le persone che rispondono ai suddetti requisiti economici è gratuito.

Per  accedere al servizio agevolato è necessario in sede di primo colloquio presentare il modello ISEE rilasciato gratuitamente da uno degli enti preposti (CAF, INPS, studi fiscali e commercialisti abilitati).

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp